Che cos’è il Fondo Nuove Competenze edizione 2022?

Il Fondo Nuove Competenze 2022 è lo strumento di politica attiva del lavoro, gestito dall’Anpal in collaborazione con i Fondi Interprofessionali, che ha l’obiettivo di sostenere le imprese impegnate in percorsi di rinnovo dei processi organizzativi e produttivi e che intendono rafforzare con specifiche attività formative le competenze digitali e green dei propri lavoratori.

Il Fondo Nuove Competenze mette a disposizione delle imprese che sono dotate di un accordo collettivo di rimodulazione dell’orario di lavoro sottoscritto con le rappresentanze sindacali aziendali entro il 31/12/2022, oltre 1 miliardo di euro per il rimborso dei costi del lavoro dei lavoratori impegnati in percorsi di sviluppo delle competenze in special modo digitali e green .

Fon.Coop partner di Anpal sul FNC con l’Avviso 53

Fon.Coop partecipa all’Edizione 2022 del Fondo Nuove Competenze con l’Avviso 53 per consentire alle aderenti che presentano domanda sul Fondo Nuove Competenze, di ottenere un contributo per realizzare le attività formative dedicate ai lavoratori cui è stato richiesto il rimborso dei costi del lavoro ad Anpal. Potranno partecipare all’Avviso tutte le imprese aderenti al Fondo. Lo stanziamento è di € 2 milioni erogati con modalità a sportello fino ad esaurimento risorse. Le risorse sono aggiuntive rispetto ai due canali di offerta del Fondo. Le imprese possono concorrere, indipendentemente da quanto utilizzato nel corso del 2022 su Conto Formativo e Avvisi Fondo di Rotazione. I piani formativi promuovono le competenze tecnico-specialistiche per le transizioni green e digitale a cui corrispondono definiti profili professionali e livelli di qualifica. Fon.Coop metterà a disposizione di Anpal i dati relativi all’effettiva realizzazione dei percorsi formativi e assicura che gli esiti dei percorsi formativi siano attestati.

Leggi il testo dell'Avviso

Avviso 53 FNC:
le caratteristiche e i materiali dell'Avviso

La partecipazione è consentita alle imprese:

  • • Aderenti al Fondo, ovvero presenti nel database trasmesso dall’Inps.
  • • Che entro il 31/12/2022 abbiano sottoscritto un accordo collettivo di rimodulazione dell’orario di lavoro destinato alla fruizione di percorsi formativi orientati allo sviluppo delle competenze come indicato dall’Anpal
  • • Che abbiano presentato istanza di finanziamento ad Anpal su FNC (2° ed)

La soglia di contributo per piano è di € 100.000.

Le imprese che dispongono del proprio Conto Formativo possono superare questa soglia, qualora i bisogni formativi si dimostrassero maggiori, utilizzando le proprie risorse disponibili

In riferimento all’accordo collettivo di rimodulazione dell’orario di lavoro si specifica che, nel caso in cui non siano presenti tutte le firme dei tre sindacati – Cgil, Cisl, Uil - come indicato dalle procedure di Fon.Coop, è previsto l’invio dell’accordo tramite raccomandata A/R o PEC secondo le modalità e i termini previsti dall’Avviso

L’impresa deve essere in possesso delle credenziali di accesso alla piattaforma Gifcoop


Leggi il comunicato sul posticipo apertura piattaforma GifCoop

Form on line per le imprese partecipanti

Leggi il testo dell'Avviso

Scarica le slide dell'Avviso

Domande Frequenti Avviso 53 FNC

Inviateci i vostri quesiti e richieste di chiarimento sull’Avviso 53 FNC a: fnc@foncoop.coop

Domanda n. 1 del 20-12-2022. PARTECIPAZIONE
A pag 4 dell’Avviso 53 si dice “Le istanze presentate dalle imprese e approvate a valere sul Fondo Nuove Competenze della prima edizione sono escluse dal presente Avviso. Cosa si intende? Significa che le imprese che hanno aderito al FNC prima edizione utilizzando i bandi di Fon.Coop non possono partecipare a questo avviso 53 oppure sono escluse tutte le imprese che hanno aderito al FNC prima edizione a prescindere dal fatto che abbiamo utilizzato per la formazione dei finanziamenti sui fondi interprofessionali o sui fondi regionali?

Risposta
Le imprese che hanno presentato istanza sul FNC prima edizione possono presentare istanza anche sulla seconda edizione e richiedere il contributo per i costi formativi sull’Avviso 53. La frase riportata a pagina 4 sta ad indicare che i progetti formativi e la relativa istanza approvata sulla prima edizione del FNC non può essere oggetto dell’Avviso 53 a meno che tale progetto formativo non venga ripresentato al FNC seconda edizione. Nel caso in cui una impresa abbia recentemente ricevuto l’approvazione di una istanza presentata sulla prima edizione del FNC non può presentare il progetto ivi contenuto sull’Avviso 53 ma deve presentare sul Conto Formativo o sull’Avviso 52 Smart.
Domanda n. 2 del 20-12. RISORSE
Un dubbio rispetto al regime di aiuto (art. 5 dell’avviso 53). E’ possibile aderire al FNC rinunciando al contributo dell’avviso e usare solo il conto formativo? Questo per non interferire con il de minimis.

Risposta
Si è possibile come indicato al capitolo 8 dell’Avviso: “Le imprese che abbiano risorse disponibili in Conto formativo (sopra soglia o sottosoglia che hanno scelto il canale CF) possono utilizzare tali risorse, anche integralmente, per la copertura dei costi del piano formativo o ad integrazione del contributo richiesto.” Si conferma inoltre che il contributo del Conto Formativo non è soggetto alla regolamentazione europea sugli Aiuti Stato.
Domanda n. 3 del 20-12. PRESENTAZIONE
Al capitolo 12 punto 6 si dice che sarà possibile inserire un piano formativo solo dopo la trasmissione del progetto da parte di Anpal al Fondo: quindi ci sarà da parte di Anpal all'impresa una comunicazione dell'invio, o sarà il fondo ad informare l'impresa di aver ricevuto l'istanza?

Risposta
Nel momento in cui Anpal inoltra i dati di un progetto formativo a Fon.Coop sarà il Fondo stesso ad inviare una comunicazione via mail al legale rappresentante (all’indirizzo indicato su Gifcoop) per sollecitare il completamento sulla piattaforma di Fon.Coop dei dati inerenti il piano formativo, compresi i costi formativi e il regolamento di aiuti di stato prescelto dall’impresa beneficiaria.
Domanda n. 4 del 20-12. INCARICHI
In caso di istanza presentata da ente accreditato per conto di un'impresa beneficiaria sono ammissibili incarichi di tutoraggio al personale interno della beneficiaria?

Risposta
Si, sono ammissibili incarichi di tutoraggio al personale interno dell’impresa beneficiaria non trattandosi di erogazione della formazione.
Domanda n. 5 del 20-12. RENDICONTAZIONE
Rispetto alle attività di rendicontazione legate alla nuova edizione del Fondo Nuove Competenze di cui all’ Avviso 53, si chiede se queste attività di rendicontazione ( attività formative, costi della formazione, etc.) saranno da fare esclusivamente attraverso piattaforma GIFCOOP o anche tramite il portale ANPAL.

Risposta
La rendicontazione relativa ai soli costi formativi (intesa come voci di docenza, tutoraggio, progettazione, certificazione, monitoraggio etc…) è da effettuare secondo le consuete modalità di Fon.Coop sulla piattaforma Gifcoop (entro 45gg dalla data di chiusura del piano). L’impresa dovrà presentare separatamente ad Anpal la rendicontazione riferita al solo costo dei lavoratori (entro 150gg dalla data di approvazione Anpal).
Domanda n. 6 del 20-12. PRESENTAZIONE
Al punto n. 6 dal capitolo 12 “Modalità e termini di partecipazione” è scritto: Il caricamento dei formulari online sarà attivo dal 10/01/2023. Sarà possibile inserire un piano formativo solo dopo la trasmissione del progetto da parte dell'Anpal al fondo”. Quando il piano arriva a FONCOOP si intende quindi approvato da ANPAL?

Risposta
Il caricamento dei piani formativi sulla piattaforma Gifcoop potrà essere effettuato solo dopo la trasmissione dei dati del progetto formativo da parte di Anpal. Quando Anpal trasferisce i dati al Fondo l’istanza non risulta ancora formalmente approvata in quanto Anpal attende dal Fondo conferma dell’adesione dell’impresa e della possibilità di finanziamento del progetto.
Domanda n. 7 del 20-12. ACCORDO SINDACALE
Se un’azienda ottiene la firma dell’accordo da parte della propria RSU, rappresentativa solo di una sigla sindacale, entro il 31/12, deve ottenere le firme delle altre sigle necessarie per FONCOOP sempre entro il 31/12 anche nel caso in cui si avvalga del silenzio/assenso?

Risposta
No, la procedura di silenzio assenso con le sigle sindacali (CGIL, CISL, UIL) mancanti può essere realizzata anche dopo il 31/12/2022.
Domanda n. 8 del 20-12. TEMPISTICA
In merito al capitolo 9 “Durata”, si dice che le attività devono concludersi entro 150 giorni dalla data di approvazione dell'istanza da parte di anpal. E’ corretto interpretare che i 150 giorni sono comprensivi anche dei 30 giorni dalla data di approvazione del piano da parte di Foncoop e sottoscrizione di convenzione?

Risposta
Il progetto formativo deve essere realizzato entro 150gg dalla data di approvazione di Anpal che quindi comprendono anche i 30gg previsti per l’avvio del piano da parte di Fon.Coop. Si cercherà di rendere quanto più possibile contestuali le due approvazioni ma Anpal non considera gli eventuali termini previsti dai Fondi interprofessionali.
Domanda n. 9 del 20-12. PARAMETRI DEL PIANO
In merito al parametro di costo dei 165 € per ora formazione è possibile utilizzare un parametro più basso?

Risposta
Si, il valore è un parametro massimo; non è previsto un parametro minimo ma si precisa che nel caso di valori estremamente esigui il Fondo potrà richiedere degli approfondimenti.
Domanda n. 10 del 20-12. RISORSE
Se un'impresa integra con il proprio conto formativo lo deve dichiarare immediatamente all'atto della presentazione del piano a FONCOOP? Per la quota integrativa del conto formativo valgono le regole delle linee guida o si devono applicare le regole vigenti rispetto all'avviso 53?

Risposta
Si, al momento della presentazione del piano sulla piattaforma Gifcoop dovrà essere indicato l’eventuale utilizzo di risorse in Conto Formativo e l’importo. Il piano in ogni caso deve essere rispettare i vincoli e parametri dell’Avviso 53 fatta eccezione che per la normativa sugli Aiuti di Stato.
Domanda n. 11 del 20-12. ENTI EROGATORI
Un ente di formazione accreditato in Lombardia, ma non accreditato a Foncoop, può erogare formazione su un percorso che coinvolge più regioni (Lombardia, Veneto e Emilia-Romagna). Il FNC permette a questo soggetto di erogare la formazione in qualsiasi territorio essendo accreditato a livello regionale ma nell'avviso Foncoop si legge che "Gli Enti o società di formazione debbono essere accreditati presso la Regione di competenza per le attività previste dal piano".

Risposta
Fon.Coop precisa che in considerazione della specificità dell’Avviso 53 collegato al Fondo Nuove Competenze si possa ritenere ammissibile l’interpretazione fornita da Anpal.
Domanda n. 12 del 20-12. ENTI EROGATORI
Se nell’istanza in ANPAL è indicato un soggetto erogatore della formazione e poi si verifica la necessità di modificarlo durante la gestione FONCOOP, è possibile effettuare una variazione rispettando le caratteristiche che il soggetto deve avere ai fini di ANPAL?

Risposta
Non sono consentite rimodulazioni del piano che producano modifiche al progetto formativo presentato nell’istanza approvata da Anpal.
Domanda n. 13 del 21-12-2022. PRESENTAZIONE
Il progetto Foncoop può essere caricato prima dell'approvazione di Anpal (ancorchè successivamente alla presentazione alla stessa?)

Risposta
Il progetto formativo nella piattaforma di Fon.Coop deve essere caricato quando comunicato da Fon.Coop a seguito della trasmissione dei dati da parte di Anpal; l’istanza non si intende ancora approvata da Anpal in quanto quest’ultimo attende una conferma da parte di Fon.Coop.
Domanda n. 14 del 21-12. DELEGHE
siccome è obbligatorio che un ente accreditato eroghi la formazione e la attesti, nel caso in cui a presentare sia l'azienda stessa, si intende anche l'ente erogatore e attuatore sia soggetto alla delega massima del 30%?

Risposta
Nel caso sia l’impresa beneficiaria a presentare il piano a Fon.Coop dovrà indicare l’ente erogatore della formazione come soggetto terzo ma non ricorre il rispetto di un limite percentuale.
Domanda n. 15 del 21-12. ACCORDO SINDACALE
Se un accordo di rimodulazione è conforme ai requisiti Anpal e presenta le firme di tutte le sigle sindacali (CIGL, CISL e UIL), della sigla datoriale di riferimento e dell'azienda beneficiaria, è ritenuto valido per la parte Foncoop?

Risposta
Si in questo caso non è necessario effettuare altri adempimenti.
Domanda n. 16 del 21-12. RISORSE
E’ obbligatorio cofinanziare con le risorse del Conto formativo se queste si desidera utilizzarle per finanziare la formazione obbligatoria normalmente non finanziata dagli avvisi se non con delle regole?

Risposta
Non è obbligatorio utilizzare le risorse del Conto formativo sull’Avviso 53. Se il costo del piano supera il massimale previsto dall’Avviso l’impresa può sostenere (direttamente) i costi eccedenti senza utilizzare il Conto Formativo.
Domanda n. 17 del 21-12. MODALITA’ FORMATIVE
Nel caso in cui la modalità formativa sia training on the job questa deve essere stata prevista necessariamente nell'accordo di rimodulazione?

Risposta
Per quanto di competenza di Fon.Coop è necessario che l’accordo sindacale ùriporti le modalità formative previste nei singoli percorsi.